Oggi, Ora :

Versione Italiana   English Version   

Home |  L'azienda |  Produzione |  Privacy |  Contatti

ADICENTER LOGIN
Username : 
Password :  
   


ADIRAMEF




PROPOSTE PROGETTUALI

 


TECNOLOGIA UTILIZZATA - STERILIZZAZIONE A RISPARMIO ENERGETICO - PROPRIO BREVETTO
Il servizio di sterilizzazione deve necessariamente operare nella massima pulizia. Oltre alla netta divisione dei percorsi del materiale “sporco” dal “pulito”, occorre dedicare la giusta attenzione all’area destinata alla sterilizzazione. E’ necessario dimensionare adeguatamente i locali sia per una corretta sistemazione delle macchine che per una corretta movimentazione e sistemazione del materiale da trattare e trattato. Le macchine utilizzate per la sterilizzazione sono autoclavi funzionanti a vapore d’acqua saturo. La capacità delle macchine è correlata alla quantità di materiale da trattare. Ognuna è dotata di un proprio autonomo generatore di vapore e consente la selezione di cicli di sterilizzazione preimpostati e personalizzati a secondo della tipologia del materiale immesso. Un software dedicato controlla ed analizza tutti i parametri funzionali rappresentati sia sul display che su report stampati. Qualsiasi condizione anomala rilevata viene segnalata all’operatore mediante avvisi acustici e visivi e produce il blocco del ciclo o l’indicazione a fine ciclo di esecuzione non valida. Le sterilizzatrici sono costruite secondo le normative di settore, largamente sperimentate ed adottano un sistema di verifica remota di alcuni parametri indicatori per consentire al ns personale tecnico di effettuare anche a distanza verifiche sulla funzionalità delle apparecchiature. Il processo di sterilizzazione impiega temperature di 121/134°C con cicli prefissati di vuoto + pressione e viene costantemente controllato mediante indicatori di temperatura posti direttamente in camera e prove biologiche periodicamente espletate da laboratori accreditati. Al termine del ciclo di sterilizzazione, il materiale trattato viene nuovamente identificato e registrato per essere poi stoccato in appositi armadi sterili in attesa di essere distribuito ai vari reparti di origine. Si conserva così l’assoluta rintracciabilità di ogni materiale decontaminato con il corrispondente ciclo di trattamento.

TECNOLOGIA UTILIZZATA RSO
Le metodiche di sterilizzazione dei rifiuti speciali ospedalieri si distinguono in funzione del meccanismo di azione degli agenti sterilizzanti e possono essere di natura fisica e chimica. La sterilizzazione con mezzi fisici può essere effettuata a caldo e a freddo. Nel primo caso l'agente sterilizzante è il vapore, nel secondo è l'energia radiante. I mezzi chimici di sterilizzazione si affidano invece alla reattività chimica di diverse sostanze portate a contatto con i microorganismi da disattivare. La sterilizzazione con vapore saturo sotto pressione uccide i microrganismi per le temperature elevate sviluppate ed in parte da processi di ossidazione. L'impianto è essenzialmente costituito da un serbatoio in pressione con volume variabile da 15 a 3000 litri chiamato “autoclave” realizzato in acciaio speciale. Il materiale da trattare, preventivamente selezionato, è inserito in sacchi multistrato e porosi poi riposti in autoclave. Questa camera di acciaio viene portata a temperatura di 121/134°C per 10/40 minuti secondo cicli ripetuti e controllati di vuoto e pressione elevata. Il processo di sterilizzazione utilizzato e le caratteristiche generali di queste autoclavi, sono similari a quelli impiegati nella sterilizzazione di materiale chirurgico riutilizzabile tranne che per le dimensioni del serbatoio ed altri accorgimenti particolari per lo scarico della condensa in fognatura. Tutto il materiale trattato viene successivamente conservato in resistenti sacchi ermetici etichettato e registrato e poi stoccato pronto ad essere trasmesso alle discariche controllate autorizzate. L'impianto inoltre prevede un'apposita area attrezzata dove pulire i carrelli di trasporto e movimentazione dei sacchi.

VALUTAZIONE ECONOMICA
Il servizio GlobalSteril interessa tutti i reparti ambulatoriali, i blocchi operatori, parto e degenze dotate di medicherie dell’Ente interessato. La proponente realizza, installa e fornisce gli impianti e le apparecchiature occorrenti compreso la cestelleria, i kit chirurgici, i sacchi di raccolta e smaltimento. Inoltre assicura la manutenzione full risk sulle apparecchiature fornite. Il servizio prevede anche la raccolta, la registrazione, la riconsegna e lo stoccaggio del materiale trattato secondo le disposizione normative. Ciò significa che il cliente viene sgravato da una serie di oneri e problematiche organizzative, tecniche ed amministrative che attualmente impegnano grandi risorse economiche e di personale. E’ facilmente dimostrabile che l’affidamento a terzi dei processi di sterilizzazione qui descritti conduce ad un sostanziale miglioramento organizzativo interno e ad un risparmio economico complessivo valutabile in circa il 18%. Inoltre a termine del periodo contrattuale di affidamento, l’Ente diverrà proprietario degli impianti e delle macchine fornite con il beneficio di avere locali ed attrezzature normativamente adeguate.

Seleziona pagina :     1   2   3   4 

PERSONAL AREA

   Username :
   Password :  

ADIRINOX

CERTIFICAZIONI

LINK VARI

ADIRAMEF SRL su ICittà
s

Copyright © Adiramef 2007 - All Rights Reserved ®                               - P.IVA : 07777350633 -                               Strada Consortile s.n.c.- Carinaro(CE)